Super, Iper ammortamenti: Spesa ammortizzabile al 250% per le acquisizioni di nuovi macchinari con caratteristiche Industria 4.0; del 130% per gli altri macchinari. Spesa ammortizzabile al 140% per gli acquisti software…

Soggetti Beneficiari

Soggetti titolari di reddito d’impresa

Esercenti arti e professioni 

Ambito territoriale

Italia

Programmi ammissibili

Acquisizione diretta o in leasing di macchinari, macchinari innovativi e software connessi ai macchinari altamente innovativi individuati in base ai requisiti stabiliti dal Ministero nell’allegato qui visionabile.

Spese ammissibili

Spese sostenute dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2019.

Il regime dell’iper ammortamento è stato prorogato per i soli investimenti in beni materiali ed immateriali nuovi effettuati entro il 31 dicembre 2018, ovvero entro il 31 dicembre 2019, a condizione che entro la data del 31 dicembre 2018 il relativo ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20% del costo di acquisizione.

Per godere della maggiorazione al 250% (c.d. Iper ammortamento) le acquisizioni devono essere relative a macchinari altamente tecnologici individuati in base ai requisiti stabiliti dal Ministero nell’allegato qui visionabile.

I soggetti che beneficiano dell’Iper Ammortamento e che, nel periodo ammissibile, effettuano investimenti in software con i requisiti di cui all’allegato qui visionabile  possono godere anche della maggiorazione al 140% del costo ammortizzabile dei software.

Il Super ammortamento, cioè la maggiorazione al 130% del costo ammortizzabile dei macchinari, può essere goduto dai soggetti che acquisiscono nel periodo ammissibile beni strumentali non altamente tecnologici.

Per il super ammortamento, la data di completamento dell’investimento è il 30 giugno 2019 se entro il 31 dicembre 2018 l’ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20% del costo di acquisizione.

Agevolazione

Maggiorazione del costo ammortizzabile, con esclusivo riferimento alla determinazione delle quote di ammortamento e dei canoni di locazione finanziaria, in misura del

+ 250% per i macchinari altamente tecnologici,

+ 130% per i macchinari standard

+ 140% per i software connessi ai macchinari altamente tecnologici

Per la fruizione dei benefici l’impresa e’ tenuta a produrre una dichiarazione del legale rappresentante, ovvero, per i beni aventi ciascuno un costo di acquisizione superiore a 500.000 Euro, una perizia tecnica giurata rilasciata da un ingegnere/ perito industriale iscritti nei rispettivi albi professionali o da un ente di certificazione accreditato, attestante che il bene possiede caratteristiche tecniche tali da includerlo negli elenchi di cui all’allegato qui visionabile ed é interconnesso al sistema aziendale di gestione della produzione o alla rete di fornitura.

Offriamo analisi di fattibilità iniziale gratuita e tutta la gestione della preparazione ai bandi è a costo ZERO. 

Paghi solo a lavoro avviato, siamo noi ad investire su di Te.