Rating di Legalità: il documento indispensabile per le Vostre richieste di agevolazioni…

Soggetti Beneficiari
Possono richiedere l’attribuzione del Rating di Legalità le imprese di qualsiasi settore, con sede operativa nel territorio nazionale:attive da almeno 2 anni;con fatturato non inferiore a 2 milioni di Euro nell’ultimo bilancio approvato.

Ambito territoriale
Tutta Italia
Agevolazione
Del Rating di Legalità si tiene conto in sede di concessione di agevolazioni da parte delle pubbliche amministrazioni, nonché’ in sede di accesso al credito bancario e nell’assegnazione degli appalti e delle gare. A tal fine la legge dispone che le pubbliche amministrazioni, in sede di predisposizione dei provvedimenti di concessione alle imprese di agevolazioni, contributi a fondo perduto o finanziamenti agevolati, tengono conto del Rating di Legalità ad esse attribuito, prevedendo una maggiore percentuale del beneficio o un maggior massimale di contributo o una riserva di fondi solo ad esse destinati. In merito al credito ordinario, la legge impone che le Banche: devono tener conto della presenza del Rating di Legalità attribuito alla impresa nel processo di istruttoria ai fini di una riduzione dei tempi e dei costi per la concessione di finanziamenti.

definiscono e formalizzano procedure interne per disciplinare l’utilizzo del Rating di Legalità e i suoi riflessi su tempi e sui costi delle istruttorie.

considerano il Rating di Legalità tra le variabili utilizzate per la valutazione di accesso al credito dell’impresa e ne tengono conto nella determinazione delle condizioni economiche di erogazione, ove ne riscontrino la rilevanza rispetto all’andamento del rapporto creditizio.

gli istituti di credito che omettono di tener conto del rating attribuito in sede di concessione dei finanziamenti alle imprese sono tenuti a trasmettere alla Banca d’Italia una dettagliata relazione sulle ragioni della decisione assunta.


Vi consigliamo di contattarci  per avviare fin da subito la pratica per l’ottenimento del Rating di Legalità e non perdere così le future opportunità nelle agevolazioni, nel credito e negli appalti.