Premio agli investimenti artigiani Veneti: Fino a 2.500 Euro per gli investimenti eseguiti dagli artigiani per macchinari, impianti di produzione e di energie rinnovabili e operazioni di messa a norma dei macchinari… #zctrading #contributieuropei #artigiani #veneto

Soggetti beneficiari

Aziende artigiane

Ambito territoriale

Veneto

Programmi ammissibili

contributo alle aziende artigiane, sugli investimenti realizzati nell’anno in corso relativi a:

– attrezzature

– macchinari

– impianti di produzione

– impianti di energie rinnovabili

– acquisizione di brevetti

– licenze d’uso e operazioni di messa a norma dei macchinari.

Spese ammissibili

Investimenti eseguiti nell’anno in corso, fa fede la data fattura o del finanziamento.

Gli investimenti di innovazione tecnologica, di processo o di prodotto, devono riguardare:

– attrezzature,

– macchinari,

– impianti di produzione,

– impianti di energie rinnovabili,

– acquisizione di brevetti,

– licenze d’uso e operazioni di messa a norma dei macchinari

 

Casi speciali

Solo per la categoria Acconciatura-Estetica sono considerate attrezzatura alcune specifiche parti dell’arredamento del negozio strettamente inerenti l’attività svolta.

Solo per Trasporto persone è considerata attrezzatura l’acquisto di beni mobili registrati quali autoveicoli e autobus

l’Hardware (computers) può essere considerato Attrezzatura, qualora il suo utilizzo faccia parte di un unico progetto di innovazione collegato alla produzione oppure alla informatizzazione dell’azienda e non strumento da utilizzare per la mera attività di ufficio.

 

 

Gli investimenti devono essere effettuati con:

– Autofinanziamento,

– Mutui chirografari

– Artigiancassa

– Mediocredito

– Sabatini/Tremonti

– Leasing

– Mutui fondiari o ipotecari

 

E’ escluso il contributo per l’acquisto di:

  • beni usati,
  • beni immobili (compresa la loro manutenzione o restauro);
  • beni mobili registrati (motoveicoli, autoveicoli, camion, imbarcazioni, ecc.)
  • beni per cui si è già presentata domanda A/60 “Adeguamento per la sicurezza in azienda” o A/62 “Nuova Imprenditoria Giovanile”.
  • beni diversi tra loro acquistati in tempi diversi tra loro (“spese non cumulabili”)

Agevolazioni

Contributo a fondo perduto con accredito in c/c bancario dopo il termine ultimo di presentazione delle domande, con le seguenti intensità

  • Finanziamenti garantiti da Consorzi fidi dell’artigianato: il contributo sul finanziamento ricevuto è pari al 7%, fino a un massimo erogabile di € 3.000, per finanziamenti non inferiori a €10.000 (IVA esclusa)
  • Altri finanziamenti: il contributo sul finanziamento ricevuto o sull’importo della fattura quietanzato (in caso di autofinanziamento) è pari al 5%, fino a un massimo erogabile di € 2.500, per finanziamenti non inferiori a €20.000 (IVA esclusa).

Offriamo analisi di fattibilità iniziale gratuita e tutta la gestione della preparazione ai bandi è a costo ZERO. 

Paghi solo a lavoro avviato, siamo noi ad investire su di Te.