Fondo rotazione commercio Veneto: Tasso abbattuto fino al 50% sui finanziamenti per gli investimenti delle imprese commerciali e dei servizi venete…

Soggetti Beneficiari

PMI operanti nei settori del commercio e dei servizi

Le sedi operative oggetto dell’investimento devono essere ubicate nel territorio della Regione del Veneto.

Ambito territoriale

Regione Veneto

Programmi ammissibili

Iniziative finalizzate alla realizzazione di investimenti

– Investimenti immobiliari

– Immobilizzazioni materiali ed immateriali

– Spese tecniche

Avvio Lavori

Sono ammissibili al finanziamento agevolato le spese relative ad investimenti effettuati parzialmente o totalmente dai 6 mesi antecedenti l’invio della domanda

Fine Lavori

Entro il termine indicato nella comunicazione d’esito e comunque entro e non oltre:

• 12 mesi dalla data di ammissione ai benefici del Fondo per operazioni “miste” e “dotazionali”;

• 18 mesi dalla data di ammissione ai benefici del Fondo per operazioni “immobiliari”.

Spese ammissibili

Iniziative finalizzate alla realizzazione di investimenti

Importo minimo 20.000 Euro, massimo 1.500.000 Euro.

L’importo massimo vale anche come limite di importo di più operazioni agevolate riferite alla medesima impresa e contemporaneamente in ammortamento.

Investimenti immobiliari

Importo ammissibile: 100% del totale investimento ammissibile

• Acquisto, ristrutturazione, rinnovo, trasformazione, ampliamento ed adeguamento dei locali adibiti o da adibire all’esercizio dell’attività.

• Acquisto di terreni funzionali alla realizzazione di interventi di ampliamento dei locali adibiti o da adibire all’esercizio dell’attività.

Investimenti mobiliari

Importo ammissibile: 100% del totale investimento ammissibile

• Acquisto di impianti produttivi macchinari, attrezzature e hardware.

• Acquisto di arredi.

• Realizzazione / adeguamento di impianti tecnologici.

• Acquisto di automezzi targati e natanti ad esclusivo uso aziendale.

Immobilizzazioni immateriali

Importo ammissibile: 100% del totale investimento ammissibile

Spese connesse a: registrazione e acquisto di diritti di brevetto; sviluppo software, acquisto licenze software, riconoscimento di marchi di prodotto, acquisizione di know-how e conoscenze tecniche non brevettate.

Spese tecniche

Importo ammissibile: 10% del totale investimento ammissibile

Spese di direzione lavori, studi, progettazioni, consulenze affidati all’esterno, connessi con il programma di investimento, e finalizzati anche ad iniziative di commercializzazione e promozione nonché all’ottenimento di certificazioni di qualità.

Non sono ammissibili le spese inerenti servizi continuativi o periodici connessi al normale funzionamento dell’impresa o al mantenimento delle certificazioni già acquisite.

Agevolazione

– Finanziamenti agevolati

– Locazioni finanziarie agevolate: attivabile solo per iniziative finalizzate alla realizzazione di investimenti che si concretizzano nell’acquisizione, con obbligo di riscatto, di impianti produttivi, attrezzature, e macchinari. Per tali operazioni la spesa massima ammissibile è rappresentata dal costo di acquisto al netto di IVA e canone iniziale.

Copertura massima

100% dell’investimento ammesso

Importi

Iniziative finalizzate alla realizzazione di investimenti: min € 20.000 – max € 1.500.000

Durata

Operazioni “immobiliari”, cioè Investimenti immobiliari e spese tecniche min 36 mesi – max 120 mesi; preammortamento max 24 mesi

Operazioni “miste” cioè Investimenti immobiliari, spese tecniche e altri investimenti min 36 mesi – max 84 mesi; preammortamento max 12 mesi

Operazioni “dotazionali”: investimenti mobiliari, immobilizzazioni immateriali e spese tecniche – no investimenti immobiliari min 36 mesi – max 60 mesi.

Abbattimento tasso

Operazioni “immobiliari” 40% del tasso convenzionato

Operazioni “miste” e “dotazionali” 50% del tasso convenzionato

Attualmente il tasso massimo convenzionato è pari all’Euribor 3/6 mesi m.m.p. divisore 360 aumentato di uno spread massimo di 500 punti base annui.

ANALISI DI FATTIBILITÀ GRATUITA