Digitalizzazione 4.0 Imprese Veronesi: Contributo a fondo perduto del 50% per le consulenze e la formazione Industria 4.0 delle piccole e medie imprese del veronese…

Soggetti Beneficiari

Microimprese, le piccole imprese e le medie imprese (in breve MPMI)

Ambito territoriale

Ambito territoriale

Programmi ammissibili

Gli interventi ammessi dovranno essere riconducibili a:
– percorsi formativi
– servizi di consulenza
focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali, in attuazione della strategia Impresa 4.0, anche con riferimento all’utilizzo delle tecnologie di cui agli allegati A e B della legge 11 dicembre 2016 n. 232 (ad esempio soluzioni per la manifattura avanzata, manifattura additiva, realtà aumentata e virtual reality, simulazione, integrazione verticale e orizzontale, …

Spese ammissibili

Da dopo domanda a 31/12/2019

Spesa minima 300 Euro per la formazione e 2.000 Euro per le consulenze max 20.000 Euro.

Sono ammissibili solo i costi direttamente relativi alla fornitura dei servizi di consulenza o formazione, focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali, in attuazione della strategia Impresa 4.0.

Non sono ammissibili i  servizi di consulenza o formazione che ricomprendono le seguenti attività:
    a) assistenza per acquisizione certificazioni (es. ISO, EMAS, ecc.);
    b) supporto e assistenza per adeguamenti a norme di legge o di consulenza/assistenza relativa, in modo preponderante, a tematiche di tipo fiscale, finanziario o giuridico;
    c) formazione obbligatoria ai sensi della normativa vigente.

Sono escluse, altresì, le spese relative all’acquisto di attrezzature, hardware e software

Agevolazione c/capitale

Regime ordinario

Contributo a fondo perduto pari al 50% della spesa con massimo 10.000 Euro di contributo.
Le imprese con rating di legalità otterranno un premio di 100 Euro.