Contributo a fondo perduto fino al 30% per progetti di promozione dell’export e per la partecipazione ad eventi fieristici.

 

Area Geografica: Emilia Romagna
Scadenza: BANDO APERTO | Scadenza il 19/07/2019
Beneficiari: Micro Impresa, PMI
Settore: Turismo, Servizi/No Profit, Industria, Cultura, Commercio, Artigianato, Agroindustria/Agroalimentare
Spese finanziate: Consulenze/Servizi, Promozione/Export
Agevolazione: Contributo a fondo perduto
Dotazione Finanziaria: € 3.000.000

Descrizione completa del bando

Il bando supporta progetti realizzati da piccole e medie imprese per la realizzazione di un progetto costituito da almeno 3 fiere di qualifica internazionale o nazionale svolte in paesi esteri.
Ogni impresa può presentare una sola domanda di contributo.
In particolare, in coerenza con la disciplina comunitaria in materia di Aiuti di Stato a PMI per servizi di consulenza e per la partecipazione alle fiere, sono finanziabili progetti che prevedono le seguenti attività:

  1. Partecipazione come espositori ad almeno 3 fiere esclusivamente all’estero con qualifica internazionale o nazionale. L’impresa può prevedere, in sostituzione della partecipazione a una fiera, l’adesione ad un evento promozionale all’estero, come per esempio: forum, degustazioni, sfilate, esposizioni in show room.
  2. Servizi di consulenza prestati da consulenti esterni: cioè servizi prestati da consulenti (non dipendenti dall’impresa o non soci o amministratori della medesima impresa o di società ad essa collegate o associate) finalizzati a:
  • Ottenere certificazioni per l’export (certificazioni di prodotto o aziendali necessarie all’esportazione sui mercati internazionali indicati dal progetto);
  • Ottenere la registrazione dei propri marchi sui mercati internazionali indicati dal progetto;
  • Ricercare potenziali clienti o distributori e assistere l’impresa nella realizzazione di incontri d’affari contestualmente alle partecipazioni fieristiche.

Soggetti beneficiari

Possono fare domanda le imprese le imprese di micro, piccola e media dimensione aventi sede legale o unità operativa in Regione Emilia-Romagna, e in possesso dei seguenti requisiti:

  • essere regolarmente costituite e iscritte al registro delle imprese presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura competente per territorio entro la data di presentazione della domanda;
  • esercitare attività industriale di produzione di beni e servizi iscritti alla camera di commercio;
  • appartenere ai settori di attività economica ammissibili e desumibili dai dati di iscrizione presso la competente Camera di commercio (si considereranno sia i codici primari che i codici secondari di attività);
  • possedere i requisiti (parametri dimensionali e caratteri di autonomia) di piccola e media impresa;
  • essere attive da almeno due anni (cioè risultare attiva da una data non successiva al 31/12/2017) e non essere sottoposte a procedure di liquidazione, fallimento, concordato preventivo, amministrazione controllata o altre procedure concorsuali al momento della presentazione della domanda;
  • essere in regola con i pagamenti e gli adempimenti previdenziali e assicurativi e con la normativa antimafia;
  • non presentare le caratteristiche di impresa in difficoltà;
  • non essere stato oggetto nei precedenti tre anni di procedimenti amministrativi connessi ad atti di revoca per indebita percezione di risorse pubbliche, per carenza dei requisiti essenziali, o per irregolarità della documentazione prodotta per cause imputabili all’azienda e non sanabili.

Tipologia di spesa ammissibile

Le fiere e gli eventi promozionali devono essere realizzate a partire dal 01/01/2020 e concluse entro il
31/12/2020. Le attività del progetto, fermo restando che le fiere saranno ammesse solo se svolte nel corso
del 2020, devono essere avviate dopo la data di presentazione della domanda di contributo (data di inizio
progetto).
Le spese dovranno essere interamente sostenute (quietanziate) entro la data di presentazione della rendicontazione di progetto, fissata al 31/03/2021.
Sono ammissibili le seguenti tipologie di spesa:

1. il costo dell’area espositiva;
2. le spese per la progettazione dello stand e per il suo allestimento e gestione;
3. le spese di consulenza per la ricerca di partner commerciali o industriali, agenti, buyers e per
l’organizzazione di incontri di affari da realizzare in occasione delle partecipazioni fieristiche;

4. le spese per consulenze finalizzate all’ottenimento delle certificazioni per l’esportazione e alla
protezione del marchio sui mercati internazionali.

Entità e forma dell’agevolazione

Le risorse disponibili per finanziare i progetti sono pari ad € 3.000.000,00.

Il contributo regionale sarà concesso a fondo perduto nella misura massima del 30% delle spese ammissibili.
Il contributo regionale non potrà comunque superare il valore di Euro 30.000,00.
Per le reti di impresa il contributo massimo concedibile è calcolato nella misura massima del 30% delle spese ammissibili, nel limite di Euro 30.000,00 per ogni impresa della Rete, fino a un massimo di Euro 120.000,00 per progetto.

Scadenza

Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 12:00 del 13/05/2019 e fino alle ore 16:00 del 19/07/2019.